THE COMIC HERO’S JOURNEY

Come strutturare una commedia che funzioni

 

Molti di voi conosceranno già “Il viaggio dell’eroe”, di Cristopher Vogler. Steve Kaplan, tra gli esperti di commedia più rispettati e ricercati del settore, ci propone una interessante versione alternativa con il suo libro “il viaggio dell’eroe comico”, mostrandoci i passi del cammino che l’eroe compie nella commedia e nei suoi sottogeneri, accorpandoli in sette fasi principali.

NORMAL WORLD

L’inizio. In quasi tutte le tipologie di film, in questa fase conosciamo le debolezze psicologiche e morali del protagonista, il desire(l’obiettivo che l’eroe persegue durante la storia), il need (ciò di cui ha bisogno per crescere e raggiungere il suo obiettivo), il ghost(un trauma del passato che li tormenta). Nel viaggio dell’eroe comico avviene più o meno la stessa cosa.Il nostro eroe è spezzato, quello che noi chiameremmo “sfigato”. Spesso ha un piccolo obiettivo ma non riesce a raggiungerlo per una ragione che non riesce a comprendere: il suo Fatal Flaw, un difetto che ne blocca la crescita, portandolo a sbattere ripetutamente contro gli stessi ostacoli. Nonostante il protagonista abbia questo difetto evidente (agli spettatori),non ne è consapevole e cerca di convincersi che la sua vita vada bene, anche a causa delle sue relazioni, manchevoli o difettose.

WTF (what the fuck)

Il wtf moment è l’ incidente scatenante. La sua peculiarità nella commedia consiste nell’essere un evento totalmente imprevedibile, improbabile, spesso comico, che mette in moto la storia. Il protagonista viene spinto fuori dal suo contorto equilibrio iniziale. Nella prima metà del film cerca di tornare a quella posizione scomoda, mentre nella seconda parte lo vedremo trovare un nuovo modo di stare al mondo.

REACTION

In questa fase  il protagonista cerca di avere a che fare con il problema scatenato dal WTF senza cambiare la sua personalità e migliorare, rimanendo ben ancorato al proprio fatal flaw. Ma il nostro eroe si trova in un mondo nuovo e straordinario che già ne mette alla prova le debolezze, costringendolo ad avere a che fare con situazioni a lui nuove e facendolo lentamente cambiare senza che se ne renda conto. L’eroe impara nuove abilità (Per esempio il coraggio, la sobrietà, ciò che prima non aveva). Nelle commedie romantiche, invece, è l’amore a cambiare il protagonista, e a spingerlo oltre i suoi limiti.

CONNECTIONS

In questa fase l’eroe trova alleati e nemici inaspettati (pseudo alleati, pseudo avversari). E’ il momento in cui la commedia rallenta, ci parla in maniera ancora più limpida del tema.Avvengono conversazioni intime, confronti con altri personaggi che ci portano a scoprire ciò che il protagonista è nel profondo. Nella commedia romantica segna spesso il midpoint, mentre negli altri film avviene verso i tre quarti della storia.

DISCONNECTIONS

In questa fase tutto sembra perduto. L’eroe sembra aver fallito nel raggiungere il proprio obiettivo, ma in qualche modo trova la forza di provarci ancora. Nei film d’amore avviene il Break Up: gli amanti si separano. Attraverso questa fase, tutto diventa chiaro al protagonista: chi è, cosa vuole, ciò di cui ha veramente bisogno e come fare ad ottenerlo. Spesso è grazie al prezioso aiuto della “spalla” o degli alleati trovati lungo il percorso che il protagonista riesce a passare alla fase successiva delle …

NEW DIRECTIONS

Qui scopriamo appunto il vero obiettivo del protagonista, che deve decidere se lasciare che le cose vadano davvero alla deriva o trovare la forza per riaffrontare il problema. Questa è la fase decisiva del film in cui la posta è altissima e l compie le decisioni più importanti che ne rivelano la vera natura.

THE END

Nel finale il protagonista prende in mano l’azione e raggiunge il suo obiettivo. Nelle commedie romantiche coincide spesso con il matrimonio. Nei pochi finali amari, troviamo il protagonista almeno su una strada migliore di quella iniziale.

Kaplan cita varie commedie tra cui “Ricomincio da capo”, “I sogni segreti di Walter Mitty”, “Spy” etc …Vedere questi film seguendo questo schema può aiutare a capire quanto e come venga usato e la sua funzionalità nella commedia moderna.

Per chi volesse godersi la sua lezione per intero può vederla in inglese al link Lezione integrale

  • Autore articolo: Andrea Corbo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *